La nostra storia

Chi siamo

Kibelis prende vita da Mattia e Omar, i co-founder, che hanno seguito strade e formazioni molto diverse per poi mettere insieme le loro vocazioni e i loro valori.
Omar ha studiato Ingegneria e Design a Milano, poi ha lavorato come progettista in una famosa azienda italiana. Mattia si è laureato in Trade Marketing a Parma e poi ha concluso gli studi in Giappone, all’università di Kobe.
Dopo aver fatto esperienza nei rispettivi settori, capendo che il lavoro da dipendente stava stretto a entrambi, hanno mollato tutto per andare a fare volontariato: Omar in Thailandia e Mattia in Guatemala.
Terminata l’esperienza, profondamente trasformante dal punto di vista umano, dagli estremi del planisfero sono entrambi tornati a casa, in Sardegna, per costruire qualcosa nella loro terra.
È allora che Kibelis prende forma, con l’obiettivo di creare un ponte tra culture: portare l’Italia nel mondo, ma anche il mondo in Italia, coniugando la tradizione al superamento dei confini geografici.
Kibelis nasce con l’intento di concretizzare la visione etica del mondo di Omar e Mattia in un progetto d’impresa a misura d’uomo, improntato sulla salvaguardia dell’ambiente, sulla cultura e sui bisogni umani.

Le persone dietro Kibelis

Omar Delfo Mascia - co-founder& designer of Kibelis

Omar Delfo Mascia

Dopo la laurea in Ingegneria Meccanica a Cagliari e un master in Product Design al Politecnico di Milano, ha lavorato come designer per un famoso marchio italiano di illuminazione vicino a Milano.

Ha deciso di avviare in Sardegna la propria attività: un nuovo marchio in grado di mescolare la sua chiara passione per il design, il legame con la sua terra e il suo sincero amore per la natura.

Mattia Pinna

Si è prima laureato in Management a Cagliari, poi in Trade Marketing presso l'Università di Parma. Ha esperienza lavorativa in copywrite e SMM; ha vissuto in Giappone, dove ha studiato al Master / PhD SESAMI Program presso l'Università di Kobe, e in Guatemala, dove ha lavorato come volontario.

Il suo sogno è quello di valorizzare la sua terra natia creando un ponte tra diverse culture internazionali.